venerdì 17 febbraio 2017

Nell'anniversario del suo sacrificio, la Repubblica Araba Siriana commemora il martire Hassan Assad al-Assad

Questo blog non potrebbe commettere peggiore "faux pas" che il cominciare la propria attività trascurando di omaggiare e onorare tutti coloro che negli ultimi sei anni hanno dato la vita a difesa del suo popolo e delle sue istituzioni.

Dedichiamo quindi questo post non solo al giovane eroe effigiato qui sopra, ma, idealmente, a tutti coloro che l'hanno preceduto e seguito nell sacrificio della propria vita, con l'augurio che il loro immolarsi abbia costruito, vita dopo vita, un futuro di pace e serenità per tutti i Siriani.


Zara (Crac dei Cavalieri),17/02/2014

All'alba di questo giorno, un comando di sei Prodi combattenti diretti dal giovane tenente Hassan Assad Assad, delle Forze di Difesa Nazionale dava l'inizio alla liberazione del Crac, attaccando la roccaforte dei terroristi wahabiti nel villaggio AlZara in provincia di Homs, spianando la strada ai suoi compagni per la liberazione del castello.


In quella missione, il giovane Hassan di appena vent'anni, si è innalzato Martire insieme ai suoi compagni del comando.


Nel terzo anniversario del tuo martirio, rinnovo il nostro patto di sangue stipulato con te venticinque giorni prima della tua scomparsa "Patria o Morte".


Riposa in pace giovane nipote, il Crac è stato liberato anche Aleppo è liberata.
Gloria imperitura ai nostri Martiri.


Il testo in corsivo è stato redatto da Ouday "Soso" Ramadan 

Nessun commento:

Posta un commento